settembre 21, 2016

1&1 Server Virtuale Cloud: server virtuale su una nuova piattaforma

La tecnologia server più avanzata si integra coi benefici del cloud ad un basso costo 

1&1, provider di web hosting leader in Europa e uno dei principali a livello mondiale (http://www.1and1.it), rinnova la gamma di server virtuali. Con il nuovo Server Virtuale Cloud 1&1 da oggi offre una soluzione server virtuale basata sull’infrastruttura 1&1 Cloud Server. La nuova gamma server si rivolge principalmente ad utenti privati e professionisti che necessitano di una soluzione pratica, semplice da utilizzare, ad un prezzo accattivante. 1&1 offre il Server Virtuale Cloud sotto forma di diversi pacchetti , ognuno dei quali offre risorse pre-configurate, a partire da S (con 1 vCPU, 512 MB di RAM, 30 GB di Storage SSD) a XXL (4 vCPU, 8 GB di RAM, 160 GB di Storage SSD). I pacchetti partono da un prezzo mensile di € 4,99 al mese.

“Il successo della nostra piattaforma cloud, come confermano i feedback che riceviamo da chi la utilizza, è incredibile. Ecco perchè 1&1 desidera rendere questa infrastruttura così performante accessibile a sempre più utenti”, spiega Robert Hoffmann, CEO di 1&1 Internet SE. “La nuova gamma server virtuale garantisce anche agli utenti alle prime armi in questo campo di ottenere le migliori prestazioni nel modo più semplice, e ad un prezzo vantaggioso”.

 

I vantaggi del cloud per gli utenti di Server Virtuale

Con il lancio della nuova piattaforma, 1&1 offre ai suoi clienti molti dei vantaggi del cloud, a partire da una gamma di componenti della migliore qualità esistente sul mercato, e di una serie di risorse che permettono all’utente una flessibilità d’uso delle prestazioni scelte, senza precedenti. Inoltre, 1&1 è l’unica azienda ad utilizzare la tecnologia di virtualizzazione VMware sui propri server. Moderni processori Intel Xeon ed uno storage SSD con il 100% di Storage Area Network (SAN), che assicurano il massimo livello rispetto ai sistemi tradizionali, sia per quanto riguarda l’affidabilità nel proteggere il sistema da eventuali interruzioni del servizio, che per velocità operativa. Inoltre, il nuovo 1&1 Server Virtuale Cloud presenta per i pacchetti dall’M all’XXL un pool di applicazioni Plesk per facilitare la gestione del server.

La sicurezza è un altro degli aspetti più importanti del 1&1 Server Virtuale Cloud. Gli utenti hanno la possibilità, infatti, di impostare le proprie regole del firewall per assegnare gli accessi dedicati al proprio server.

La tipica facilità d’uso del 1&1 Cloud Server si trasferiscono nel 1&1 Server Virtuale Cloud semplicemente caricando la pagina di gestione del 1&1 Server Virtuale Cloud attraverso il Cloud Panel. L’interfaccia utente intuitiva facilita notevolmente anche per i principianti la gestione dei vari componenti del proprio server. Potendo contare proprio sulle principali specifiche e sui vantaggi della tecnologia cloud, è facilissimo accedere al Cloud Panel in qualunque momento e da ovunque ci si trovi.

Ecco in breve tutte le specifiche tecniche dei pacchetti pre-configurati:

Pacchetto RAM vCPU SSD-Storage Prezzo / mese
S 512 MB 1 vCore 30 GB 4,99 €
M 1 GB 1 vCore 50 GB 9,99 €
L 2 GB 2 vCores 80 GB 14,99 €
XL 4 GB 2 vCores 120 GB 19,99 €
XXL 8 GB 4 vCores 160 GB 29,99 €

In occasione del lancio del 1&1 Server Virtuale Cloud, è previsto uno sconto fino al 50% sulla sottoscrizione di diversi pacchetti. Questa offerta speciale comprende un intero anno di abbonamento gratuito in caso di sottoscrizione di un contratto di 12 mesi.

 

Protezione dei dati garantita secondo gli standard italiani

Gli utenti possono scegliere in quale data center far risiedere la propria virtual machine. Oltre a quello situato in Europa, 1&1 offre anche un data center negli Stati Uniti d’America. I Data Center 1&1 sono certificati secondo lo standard internazionale ISO/IEC 27001:2013. Inoltre, i dati degli utenti vengono processati secondo quanto previsto dalla legge italiana sulla privacy e in linea con il nuovo Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati. Lo stesso vale per i clienti che scelgono di affidare i propri dati al data center situato negli Stati Uniti d’America.